Volontariato 3.0

Volontariato 3.0

L’emergenza sanitaria ha messo ancor più in evidenza la necessità di assicurare a tutti salute e un’assistenza tutta nuova.

 

Per questo abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di collaborazione della Lilt Milano Brianza che con l’Associazione “A Casa Lontani da casa”, grazie al contributo di Fondazione comunità di Milano Onlus ha avviato il progetto: Volontariato 3.0.

 

L’obiettivo del nuovo progetto è creare una relazione d’aiuto fattiva tra ospedale e territorio per favorire il ripristino delle attività di assistenza ospedaliera-sanitaria, attraverso la formazione di un volontariato ospedaliero più competente, aggiornato e dotato di nuovi strumenti di orientamento e supporto.

 

Il progetto è iniziato con una survey indirizzata sia ai pazienti ricoverati che ai loro familiari tesa a comprendere quali sono i nuovi bisogni sorti con la pandemia. Al questionario rivolto ai pazienti ne è seguito uno teso ad individuare le esigenze degli operatori sanitari. “È interessante osservare che i bisogni segnalati dai pazienti e dagli operatori sono i medesimi. Analizzando il contenuto delle risposte in entrambi i casi emergono tre aree principali di bisogno: informazioni, supporto emotivo e aiuto pratico

 

Il lavoro fatto ha delineato nuovi bisogni e tratteggiato i contorni del nuovo tipo di volontariato fondamentale per accompagnare i pazienti e le famiglie nel loro rapporto con il personale sanitario durante il periodo delle cure.

 

Questo lavoro permetterà alle tre associazioni di aprire tavoli di confronto con altri enti del territorio attivi nel Terzo Settore e di formare i nuovi volontari, con un percorso specifico, al fine di rendere il volontariato ospedaliero sempre più competente e aggiornato e per creare un’efficace rete di relazioni tra ospedale e territorio.

 

Credits: Flowers Creative