CASAMICA SI APRE AD UN NUOVO BISOGNO DI ACCOGLIENZA

Ormai da un anno stiamo vivendo una situazione molto particolare nelle nostre case a causa della pandemia.

 

Dopo poche settimane dall’inizio del lockdown abbiamo ricevuto per la nostra casa di Lecco molte richieste di ospitalità da parte di infermieri e medici che, costretti ad estenuanti turni di lavoro, non riuscivano a far ritorno alle loro case e cercavano un alloggio per la notte.

 

Nei mesi da marzo 2020 a gennaio 2021 in risposta a una richiesta della direzione dell’Opsedale Alessandro Manzoni abbiamo accolto personale sanitario di supporto per l’emergenza Covid. Ad oggi 19 fra medici e infermieri in forza presso il presidio ospedaliero sono stati nostri ospiti.

 

La richiesta di accoglienza nelle nostre case è cambiata, soprattutto per la casa di Lecco, così vicina a uno degli ospedali più attivi nella lotta alla pandemia, abbiamo infatti ricevuto  richieste dall’ospedale e dalla ATS di Monza-Brianza di ospitalità per pazienti Covid non più ricoverati ma che necessitano di completare la loro convalescenza in isolamento.

 

Negli ultimi mesi abbiamo lavorato per poter dare una risposta a questo appello, abbiamo isolato il primo piano della struttura, creando le condizioni per l’accoglienza di 5 malati in 4 camere.

 

Dalla scorsa settimana le porte delle nuove camere si sono aperte all’accoglienza di convalescenti Covid, che avranno così la possibilità di completare in sicurezza il percorso della cura, nell’ambiente familiare di CasAmica.

 

Nel corso di questi mesi di emergenza CasAmica ha saputo esprimere la grande esperienza maturata negli anni: siamo stati in grado di accogliere persone in difficoltà rispondendo ai bisogni e alle sollecitazioni, con prontezza e flessibilità, onorando la mission della nostra associazione.

 

Credits: Flowers Creative