Buon lavoro Irene e Silveria!

Buon lavoro Irene e Silveria!

Avanzano i lavori in via Fusco, nei 4 piani della casa di Roma: animano il cantiere non solo elettricisti, imbianchini e muratori, ma anche rappresentanti di associazioni culturali e sociali, di enti ospedalieri, futuri volontari.

A coordinare i lavori di ristrutturazione e quelli delicati di costruzione di relazioni ci sono Irene Spera e Silveria di Santo, le responsabili della casa di Roma: per arrivare ad aprire una casa nello stile tipico di CasAmica non è sufficiente un’opera di muratura, ma è necessario sviluppare collaborazioni con il territorio e progettare attentamente i servizi di accoglienza per i malati e familiari che verranno ospitati.

Fonte d’ispirazione, in questa prima fase, sarà il modello organizzativo già presente nelle strutture di Milano. E nel mese di giugno Irene è stata in visita nel capoluogo lombardo proprio per conoscere in modo approfondito il lavoro che viene svolto nelle quattro case oggi attive, i dettagli dei servizi offerti e, in generale, l’organizzazione che è alla base di una macchina complessa ma, allo stesso tempo, efficace e funzionale.

Irene ha commentato così la sua permanenza milanese: “L’esperienza di Milano determinerà in modo incisivo l’avvio delle attività su Roma, prima fra tutte l’inserimento di volontari. Le persone sono il cuore pulsante di ogni casa, e proprio per questo, creare un gruppo di volontari di riferimento solido sarà fondamentale.”

Siamo vicini alla meta di avere una nuova casa a Roma, ma molto ancora resta da fare: anche tu puoi contribuire a raddoppiare l’accoglienza di CasAmica e aggiungere il tuo mattone per costruire la nuova casa.